Vuoi rivedere #OnePeopleOnePlanet? I diversi contributi video qui

Di seguito abbiamo riportato i video di alcuni dei momenti principali che si sono svolti durante la Maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet, initiativa nata dagli sforzi di due organizzazioni, Earth Day Italia e Movimento dei Focolari, che da anni collaborano insieme nella realizzazione del Villaggio per la Terra, la manifestazione ambientale più partecipata d’Italia oggi sospesa per l’emergenza COVID19, e che quest’anno si è trasferita in rete. La maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet è stata trasmessa integralmente su RaiPlay www.raiplay.it, sulla piattaforma http://www.onepeopleoneplanet.it, su YouTube, tanti i momenti con i collegamenti dai canali Rai, da TV2000 , da VaticanMedia e da Radio Italia. 


ore 9:30 —- Durante l’Udienza Generale, Papa Francesco lancia il suo messaggio per la Giornata Mondiale per la Terra

Di seguito il messaggio del Santo Padre per la Giornata Mondiale per la Terra, alla Vigilia del quinto anniversario della Laudato Si. #OnePeopleOnePlanet ha dedicato l’apertura delle celebrazioni Mondiali della Giornata della Terra proprio a Papa Francesco che tanto ha contribuito a generare una consapevolezza mondiale sul Cambiamento Climatico alla vigilia dello storico Accordo sul Clima di Parigi (2015).

Messaggio del Santo Padre per la Giornata Mondiale per la Terra #OnePeopleOnePlanet 2020


Messaggio di Maria Voce, Presidente del Movimento dei Focolari


ore 10:30 —- Focus “Popoli Custodi della Terra”

Dare voce ai popoli della Terra nell’ottica dell’ecologia integrale per prendersi cura dell’intero ecosistema, del mondo, della nostra casa comune

Un viaggio virtuale attraverso i 5 continenti, dando voce ai popoli che quotidianamente custodiscono la nostra casa comune, vivendo e lottando per la tutela ed il riconoscimento dei diritti di ciascun popolo in ogni angolo della Terra.  Conosceremo i popoli aborigeni dell’Australia, i popoli del bacino del Congo, il popolo delle Isole Andamane, la comunità Sioux del Nord America e infine i popoli dell’Amazzonia. L’Amazzonia la conosceremo sotto due punti di vista: quello accademico, dell’università Cattolica di Rondonia e quello dell’Università di Univali dello Stato di Santa Catarina in Brasile, e allo stesso tempo conosceremo popoli indigeni che abitano nella foresta amazzonica, attraverso i Frati Cappuccini dell’Umbria che sono lì da 100 anni e che vivono in una comunità Tikuna che ci hanno raccontato di questa esperienza del vivere insieme, inculturandosi nelle abitudini e culture l’uno dell’altro. 

Per approfondire clicca qui


ore 11:30 —- Focus “Cambiare l’Economia. Se non ora, quando?”

Da decenni, un multiforme movimento culturale internazionale, ha alzato l’asticella della qualità possibile dell’impresa, sperimentando i connotati di un’economia a prova di futuro. Sono le 3C: Civile, Circolare e di Comunione. Molteplici e significative esperienze mostrano la percorribilità di questa strada fatta di imprese che generano profitto mentre generano bene comune; imprese rigenerative, che riescono a valorizzare le risorse umane insieme a quelle ambientali. Quali altre imprese possono farci vincere la sfida?Quali sono oggi le leve per orientare la ricostruzione verso un’economia “ONE PEOPLE ONE PLANET”? Ospiti: Sergio Costa – Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare; Sen. Stanislao Di Piazza – Sottosegretario di Stato al Lavoro e alle Politiche Sociali; Eric Ezechieli – Direttivo di AssoBenefit e Fondatore di NATIVA prima B-Corp certificata in Europa; Pietro Negri – Presidente Forum per la Finanza Sostenibile; Simona Rizzi – Presidente Consorzio Tassano Servizi Territoriali; Luigi De Vecchis – Presidente Huawei Italia; Stefano Zamagni – economista, Presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali; Leonardo Becchetti – economista, Prof. Ordinario di Economia politica Università di Roma Tor Vergata; Suor Alessandra Smerilli – Consigliere di Stato Vaticano – Direttivo di The Economy of Francesco; Enrico Giovannini – Portavoce Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile. Con un messaggio contributo di Paolo Gentiloni Commissario all’Economia UE 

Per approfondire  clicca qui.


ore 13:47 —- Focus Innovazione

Questa fase di crisi sanitaria, economica e sociale che stiamo vivendo a causa della pandemia, può e deve aprire le porte ad un processo cambiamento.
L’innovazione è chiamata ad essere strumento principale di questo cambiamento, un’innovazione tuttavia che, come il cambiamento sperato, deve rimettere al centro l’uomo per non risultare fine a sé stessa. L’innovazione dunque, non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche dal punto di vista sociale, è tale solo se orientata allo sviluppo sostenibile. Nel talk si sono definiti gli ambiti di tale innovazione, si sono presentati esempi concreti e best practice, eccellenze made in Italy che fanno intravedere una grande vivacità culturale e imprenditoriale che le istituzioni sono chiamate a valorizzare. Ospiti: Generale Enzo Vecciarelli – Capo di Stato Maggiore della Difesa; Stanislao Di Piazza – Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; Enrica Banti  – Head of External Relations Huawei; Riccardo Piunti, – vicepresidente CONOU Consorzio Nazionale Gestione Raccolta Trattamento Oli Minerali Usati, Francesco Giorgino – Docente di Comunicazione e Content Marketing Luiss; Gabriele Ferrieri – presidente di ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori; Mauro Spagnolo – direttore di rinnovabili.it; Davide D’Arcangelo – amministratore NEXT ed esperto di finanza per l’innovazione; Eric Ezechieli – fondatore di NATIVA prima B Corp certificata in Europa; Christian Lelli, fondatore del polo sanitario e veterinario Nsl.

Per approfondire  clicca qui.


ore 13:47 —- Momento “Bambini e Ragazzi”

Una maratona di giochi, attività didattiche e tutorial….per imparare divertendoci!

In questo spazio pensato per i ragazzi si continuano a trovare tanti contributi, realizzati “da casa”, dalle associazioni del Villaggio per la Terra, abbiamo incontrato il mago Frack con la sua “Magia con il cuore” e il “Cerchio della Vita magia di Anelli”, Mirko Castello con la sua Danza dell’Elefante, Maria Mazza con i laboratori sulla Tutela dell’Ambiente, la Fondazione Diana con una favola di cappuccetto verde, il giornalino Big, e ancora Laboratori con scienziati, nutrizionisti che ci faranno scoperte particolari ricette, attori che ci leggeranno delle storie e tanto tanto altro, tutto su questo link del sito ufficiale http://www.onepeopleoneplanet.it

Qui invece Irene ci fa vedere come sta passando la quarantena a casa


ore 15:30 —- #WOMAN4EARTH – NO alla violenza sulle Donne – NO alla violenza sul Pianeta

Alla 15.40 la maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet ha posto l’attenzione sulla campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne #4WOMAN4EARTH# . Già l’anno scorso  Giulia Morello –direttrice artistica del Villaggio per la Terra – aveva chiarito il nesso stretto: “La violenza sul Pianeta e la violenza sulle Donne hanno una comune tragica radice: la degenerazione della bellezza della custodia alla bruttezza del possesso”.

Sono intervenute Fiona May, atleta olimpionica fuoriclasse del lungo, pagata meno dei colleghi uomini; la giudice Paola Di Nicola, da anni impegnata a sostenere e difendere le  donne anche nelle aule di tribunale affinché  pregiudizi e stereotipi verso la donna non pregiudichino il giusto giudizio;  l’attrice Valentina Lodovini che ha portato in scena la necessità di cambiare la cultura da quella in voga da millenni del potere e del maschilismo a quella del rispetto verso la donna.

Proprio in questo periodo questo focus risulta quanto mai opportuno: durante il lockdown, (l’obbligo di restare a casa), i maltrattamenti verso le donne sono cresciuti divenendo un’emergenza nell’emergenza. La giudice Paola Di Nicola non ne è affatto stupita e dal suo autorevole osservatorio conferma che le violenze degli uomini si scatenano, esplodono soprattutto durante le feste natalizie, le vacanze estive e nei weekend, cioè nei momenti in cui la convivenza è inevitabile. 

Ricordando il noto dato dell’Eurostat  1 donna su 3 subisce violenza (psicologica verbale fisica) ci ha comunicato che 1 donna su 3 si trova in una situazione tragica. Anche se non viene evidenziata e  non ne viene data notizia,  in questunico popolo in questunica terra ci sono queste donne disperate. Ha domandato a ciascuno di metterci in un atteggiamento di vigilanza, di ascolto di una vicina di casa, di un’amica, di una persone di famiglia che magari non ha la forza di chiedere aiuto ed ha bisogno del nostro sostegno. 

Mi ha ricordato il recentissimo intervento di Papa Francesco del13 aprile, Lunedì di Pasqua in occasione del Regina Coeli. Dopo aver riconosciuto il gesto di attenzione e predilezione che Gesù ha avuto per le donne prime a vederLo Risorto, prime a ricevere il mandato missionario- e aver riconosciuto ciò che fanno molte donne, anche in questo tempo di emergenza sanitaria, per prendersi cura degli altri sia in prima linea che nelle case, il Santo Padre ha lanciato un invito alle comunità a  pregare per le donne che “sono a rischio violenza per una convivenza di cui portano un peso troppo grande” e a “sostenerle insieme alle loro famiglie”.  

Antonia Testa aprendo l’evento questa mattina evidenziava che nel “dopo emergenza covid” siamo ad un bivio andare avanti o tornare indietro:  le società, i governi, noi tutti siamo chiamati a scegliere ed attuare nella libertà quei grandi cambiamenti positivi che a cui il virus ci ha obbligati, ma che ci ha fatto intravedere possibili.  

Anche #4WOMAN4EARTH# può essere incluso in questi cambiamenti culturali, economici, sociali, politici non più procrastinabili. 

Elisabetta Giordano

 


ore 17:05 —- Focus “SPORT”

Allenati e resilienti

“In questo periodo, tante manifestazioni sono sospese, ma vengono fuori i frutti migliori dello sport: la resistenza, lo spirito di squadra, la fratellanza, il dare il meglio di sé.  Dunque rilanciamo lo sport per la pace e lo sviluppo” (Papa Francesco alla Vigilia della Giornata Mondiale dello Sport per la Pace e lo Sviluppo indetta dalla Nazioni Unite). Sono stati con noi autorevoli ospiti: Mauro Berruto – allenatore di pallavolo, formatore, ex direttore tecnico Nazionale Pallavolo; Monica Boggioni – campionessa mondiale paralimpica di nuoto ai mondiali 2017 nei 50 e 100 m stile libero; Francesco Giorgino – giornalista RAI, docente Università Luiss; Clemente Russo – pugile vice campione olimpico pesi massimi Pechino 2008, Londra 2012 (Fiamme Azzurre); Valentina Vezzali – ex  schermitrice , pluricampionessa mondiale ed olimpica specialità fioretto (Fiamme Oro); Andrea Lucchetta ex campione del mondo di pallavolo, ora produttore di cartoons sportivi educativi: “Le storie di Lucky smart coach e le spiks”. Con gli ospiti presenti ci siamo interrogati sul ruolo dello sport, sulle sue modalità di espressione, sul contributo che può dare in questo contesto di crisi planetaria in cui anche l’evento simbolo dello sport, le Olimpiadi, sono state annullate e rinviate.

il video sarà caricato a breve

Per approfondire clicca qui


ore 18:20 —- Focus “Scienza e Natura”

Come le emergenze climatiche e sanitarie stanno forzando un cambiamento nel rapporto tra l’Uomo e il pianeta

L’approfondimento scientifico-naturalistico della maratona medatica #OnePeopleOnePlanet, ha analizzato da diversi punti di vista il rapporto complesso, e in gran parte patogeno, tra le attività umane e l’ambiente naturale. Scienziati di rilievo internazionale, divulgatori e documentaristi, naturalisti “dal campo”, enti e associazioni dediti allo studio e alla tutela della biodiversità e dell’ambiente, hanno fatto emergere durante il dibattito i fattori di ulteriori rischi, presenti e futuri; e promuoveranno, una volta di più, le soluzioni possibili verso uno sviluppo sostenibile finalmente in equilibrio con la nostra “Casa Comune”. Per approfondire clicca qui

il video sarà caricato a breve


ore 19:10 —- Focus “Cosa abbiamo imparato?”

L’educazione ai tempi delle sfide globali

Già prima dell’inizio della sfida globale al coronavirus, Papa Francesco aveva invitato i rappresentanti delle principali religioni, gli esponenti degli organismi internazionali e delle istituzioni umanitarie, scienziati e pensatori, economisti, educatori, sociologi e politici, artisti e sportivi, a dialogare sul futuro del Pianeta e a sottoscrivere il “Global Compact on Education” un “Patto Educativo Globale in cui investire i talenti di tutti, per suscitare una presa di coscienza ed un’ondata di responsabilità per il bene comune dell’umanità, partendo dai giovani, per raggiungere tutti gli uomini di buona volontà.”

Durante questo Talk, con i nostri ospiti, l’Arcivescovo Angelo Vincenzo Zani – Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica; il ministro della Ricerca e dell’Università Gaetano Manfredi  e con Alberto Gambescia di Studiare Sviluppo, abbiamo provato a rispondere a queste domande:

L’emergenza sanitaria in corso con tutte le sue ricadute sociali ed economiche, rende ancora attuale questo invito? Come si costruirà questa alleanza internazionale?

Le scuole continueranno il loro percorso di apertura al territorio? In che modo sarà possibile rafforzare, compatibilmente con i tempi, questa vocazione? Cosa hanno imparato le scuole da questo periodo di chiusura?

La maggiore attenzione dei cittadini alla scienza cambierà le prospettive del mondo della ricerca e dell’università? Cosa hanno imparato le università da questo periodo di chiusura?

La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha dato il suo augurio di buon Earth Day agli studenti con un videoappello

In attesa di poter mettere il video dell’intero talk, potete guardare i tantissimi contributi video sul tema dell’educazione preparati dalle associazioni, giovani, insegnanti, sul tema della Giornata mondiale per la Terra. clicca qui


e alle 20:00  —- Ben due edizioni del TgTeens

TgTeens preparato dai giovani redattori del giornale Teens. Con diversi servizi nazionali e internazionali.

 


e alle 20:40  —- Conclusione del Villaggio

Pierluigi Sassi ha chiuso questa splendida giornata ringraziando tutti quelli che hanno collaborato a realizzare questa avventura della maratona multimediale, che come si diceva è stata la trasformazione in versione multimediale del Villaggio per la Terra che si doveva svolgere a Villa Borghese.

Pierluigi Sassi ha chiuso i ringraziamenti raccontando di questo connubio con il Movimento dei Focolari nato cinque anni fa “Questo evento porta il titolo #OnePeopleOnePlanet perché si ispira all’unità, all’essere un’unica famiglia umana in un unico pianeta. Questo principio di unità non ci viene da noi, viene ispirato da Chiara Lubich (fondatrice del Movimento dei Focolari), e dall’unione (di EarthDaty) con il movimento dei Focolari che ha fatto nascere con noi il Villaggio per la Terra, benedetto nel 2016 da Papa Francesco, all’indomani dello storico accordo sul clima di Parigi. Come ci aveva detto (nel 2016) Papa Francesco, “voi trasformate deserti in foresta”, credo che anche questo deserto del Covid in qualche modo lo abbiamo arricchito con qualche pianta non solo in questo studio ma anche con qualche piccolo semino gettato nel cuore di ognuno di noi. Quindi ringraziamo tutto il Movimento dei Focolari (…). 

Anche noi del Movimento dei Focolari, ringraziamo veramente tantissimo tutta la famiglia di Earth Day Italia, a partire dal suo Presidente Pierluigi Sassi, Gianni Milano che è stato il direttore di produzione nonché presentatore di questa Maratona, la direzione artistica con Giulia Morello, la direzione scientifica con Roberta Cafarotti, tutto lo staff con Tiziana Tuccillo, Laura Cenci, con Giuliano Giulianini, Gabriele Renzi e Marina Placido.

E come non ringraziare anche i nostri che si sono messi in gioco, credendo in questa “pura follia”, un grazie speciale quindi a Federica Vivian, a Donato Falmi, ad Antonia Testa, ad Alessandro de Carolis e a Sabrina Alesiani e tanti altri. Grazie, grazie di cuore!

E ora vorremmo proporvi il video che ha aperto e chiuso questa Maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet, realizzato dalla Fondazione Diana sulle parole pronunciate da Papa Francesco il 27 marzo 2020 “Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città. Non ci siamo ridestati di fronte a guerre, ingiustizie planetarie. Non abbiamo ascoltato il grido dei poveri e del nostro pianeta malato. dobbiamo cogliere il nostro tempo come un tempo di scelta. Il tempo di scegliere cosa conta e cosa passa. Non abbiate paura. Siamo insieme. Siamo uno.”

Qui sotto il contributo di Zucchero per la Maratona #OnePeopleOnePlanet

 

Qui si può rivedere tutta la maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet della mattina

 

l’intera trasmissione della mattina del 22 aprile 2020 a #OnePeopleOnePlanet


Una risposta a "Vuoi rivedere #OnePeopleOnePlanet? I diversi contributi video qui"

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: